Invia gli ordini d'acquisto tramite il nostro sito per usufruire di uno sconto extra del 3%. Clicca qua per vedere tutti prodotti. A partire dal 12/01/2023 la ragione sociale della scrivente Società è stata modificata in: CAMLOGIC S.R.L.

Case Study: Nuova CIBA

Automazione nell’industria della gomma. La scelta dell’indicatore di livello più adatto al contesto.

25/08/2020

Nuova CIBA è una storica azienda di Reggio Emilia così importante per l’Automazione dell’industria della gomma che tra i clienti principali annovera, da più di 30 anni, non solo i maggiori costruttori di pneumatici mondiali ma anche articolisti tecnici e mescolatori conto terzi. Nata nel 1960, sin dalla sua fondazione l’azienda si è specializzata nella progettazione e produzione di impianti completi per stoccaggio, trasporto,pesatura e dosatura di solidi, polveri e liquidi per le linee di miscelazione gomma, principalmente per pneumatici, ma anche per cavi e svariate altre applicazioni.

La forza di Nuova CIBA sta soprattutto nella realizzazione di trasporti pneumatici di lunga metratura, che arrivano fino ai 200 metri, e nella capacità di garantire un monitoraggio sicuro e continuo grazie ai sistemi CAMLogic integrati.

Per quanto Nuova CIBA sia stata acquistata nel 2018 dal gruppo tedesco Zeppelin, infatti, il rapporto con CAMLogic è così consolidato che continua immutato anche dopo il passaggio del testimone dai soci fondatori alla nuova realtà di gruppo e manageriale.

“Il rapporto con CAMLogic è consolidato da una collaborazione che dura decenni e tramandata di generazione in generazione nella nostra azienda. Utilizziamo gli indicatori di livello CAMLogic da sempre non solo perché ci soddisfa molto la qualità del prodotto, estremamente resistente ed affidabile, ma anche per la disponibilità della CAMLogic nel personalizzarlo in base alle nostre diverse esigenze.” Simone Alessandri, Purchase Manager di Nuova Ciba

L’Automazione Industriale di Nuova CIBA presenta una parte meccanica e una elettrica, ed entrambe lavorano a ciclo continuo. È fondamentale, quindi, che gli indicatori di livello abbiamo una resistenza notevole, soprattutto quando si parla di forniture per il mercato estero, dove una qualsiasi assistenza sarebbe origine di costi e tempi non accettabili dai clienti, i cui impianti, nella maggior parte dei casi, devono girare e produrre 24/7 per 340 giorni all’anno.

Un’altra necessità soddisfatta da CAMLogic per Nuova CIBA in sede di progettazione degli impianti è la differenziazione dei sistemi di controllo a seconda delle operazioni di carico e scarico, dei materiali e delle dimensioni dei sili. Vediamo come.

Per risolvere le esigenze di Nuova CIBA CAMLogic ha studiato il processo di Automazione Industriale che carica polveri, oli, gomma e tutti gli altri componenti in un mescolatore chiuso per creare le mescole.

Il primo step è lo stoccaggio in modo automatizzato delle polveri (principalmente nerofumo e silice) dal camion cisterna nei sili di grandi dimensioni. È un’operazione che richiede un indicatore di livello robusto, come il modello PFG05, spesso personalizzato con prolunghe regolabili di varie lunghezze, tra le più comuni la L=1000 con protezione fino a L=400mm. Per spostare l’elica e adattarla, quindi, alle specifiche esigenze di ogni impianto, viene forato l’albero sporgente di 600 mm.

Nel caso, invece vi siano possibili problemi di ingombro, viene preferito il modello PFG57. Le eliche individuate per questo tipo di progetti sono principalmente la AC4, realizzata in nylon e a una pala o, in presenza di materiali a bassa densità come la silice, la AC7 realizzata in acciaio inossidabile.

Sulle vasche pesatrici e sui macchinari lungo il sistema pneumatico viene, invece, spesso utilizzato l’indicatore PFG57 perché, grazie alle sue ridotte dimensioni, garantisce un facile montaggio anche in spazi ridottissimi.

Viene installato sia tramite flangia, consentendo un foro di installazione più ampio e un montaggio dell’elica senza dover passare dal portello di accesso al silo, sia tramite manicotto, per resistere maggiormente alle forti sollecitazioni durante il carico e lo scarico del materiale.

Per i serbatoi contenenti sostanze aggressive e corrosive come olii o componenti liquidi per gomma viene impiegato l’indicatore PFGLP22 a galleggiante con attacco flangiato. Tale indicatore non necessita di alimentazione e può essere installato a parete con diversi attacchi.

Il monitoraggio continuo e affidabile , una priorità per Nuova CIBA, è da decenni garantito dall’esperienza CAMLogic che vanta più collaborazioni per il controllo di materiali rischiosi. Come nel caso di Nuova Idropress, che utilizza gli indicatori di livello CAMLogic per la lavorazione di EPS.

I prodotti CAMLogic utilizzati nel progetto:

PFG05

PFG05

Indicatore di livello ad elica filettato

PFG57

PFG57

Indicatore ad elica di ridotte dimensioni con filetto

PFGLP22

PFGLP22

Indicatore a galleggiante con filetto