News

Manutenzione degli impianti industriali senza stop di produzione con CAMLogic

24/05/2021

Pensare alla manutenzione degli impianti industriali come singolo intervento di riparazione di una macchina è un concetto superato e limitante. La norma UNI EN 13306 definisce, infatti, la manutenzione come "combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, previste durante il ciclo di vita di un'entità, destinate a mantenerla o riportarla in uno stato in cui possa eseguire la funzione richiesta".

Oltre alla conservazione o al ripristino della funzionalità ordinaria, un’attività del genere può rivelarsi un’occasione per evolvere l’intero processo. Con un’opera di manutenzione si possono migliorare la produttività, abbattere i costi e adeguare il sistema a nuove normative entrate in vigore successivamente all’implementazione.

Revamping ATEX per adattare alle nuove normative

Esempio di quest’ultimo caso è la norma ATEX, applicata a partire dai primi anni 2000, che trova attuazione in svariati settori. Sono molti, infatti, gli impianti che si sono dovuti adattare alle nuove norme per non incorrere in rischi legati alla possibilità di esplosioni o incendi ed alle relative sanzioni nel caso tale norma non venisse rispettata.

La manutenzione è sicuramente la modalità preferita per mantenere il processo funzionale ed efficiente pianificando accuratamente i controlli per programmare le tempistiche di intervento attraverso criteri e tecniche consolidate per la prevenzione di eventuali guasti, mantenendo un’impostazione conservativa. È altresì importante innovare ed ottimizzare i processi attuando nuove concezioni e tecnologie e quindi mettendo in discussione standard ormai superati.

Nel caso specifico della manutenzione degli impianti industriali, per esempio, si ha la possibilità di procedere attraverso una serie di piccoli interventi con lo scopo di migliorare prestazioni, durata ed affidabilità dell’impianto senza rischiare di incorrere in nuovi problemi causati da una tecnologia relativamente poco conosciuta o mai applicata.

Manutenzione degli impianti industriali senza stop

Un esempio di questo tipo di manutenzione che favorisce il miglioramento senza sconvolgere totalmente le modalità operative oltre che contenere i costi è l’aggiornamento della strumentazione di processo.

In particolare, gli indicatori di livello CAMLogic non richiedono manutenzione periodica o a cadenze stringenti. Data la loro comprovata robustezza, qualità e affidabilità vengono infatti forniti con una garanzia di 24 mesi. Il fatto di poter contare su uno strumento così resistente e di lunga durata favorisce sicuramente il corretto funzionamento dell’impianto oltre che alleggerire il carico di lavoro dei manutentori.

CAMLogic, inoltre, fornisce la possibilità di implementare dei controlli di funzionamento sui propri indicatori rotativi: il controllo tensione e l’uscita ad 8 impulsi. Il controllo tensione verifica che il dispositivo sia correttamente alimentato, mentre l’uscita ad 8 impulsi segnala la corretta rotazione dell’albero. È importante quindi verificare che, nonostante la strumentazione sia ancora funzionante, sia anche aggiornata con nuove funzionalità che ne migliorano l’efficienza.